Protesi d'anca di ultima generazione

 Molto spesso mi viene chiesto quanto dura una protesi d'anca, la risposta è molto legata al periodo in cui è stato effettuato l'intervento.

Protesi danca di ultima generazione

Infatti, circa dagli anni 2006-2008 sono entrati in commercio i polietileni di ultima generazione (reticolati) che presentato un coefficiente di usura notevolmente più basso rispetto a quelli precedenti, permettendo una durata molto superiore.

Oltre a questi polietileni di ultima generazione, anche le componenti protesiche in metallo negli anni hanno subito una certa "selezione naturale", vale a dire che le componenti protesiche che non si integravano bene e si "scollavano" precocemente sono state abbandonate. 

La capacità della protesi di essere riconosciuta dal nostro corpo e di diventare un tutt'uno con con il nostro scheletro si definisce osteointegrazione. Questa è una caratteristica importantissima, e una volta avvenuta permettere alla protesi di durare a lungo.

In aggiunta  alla "selezione naturale" di cui vi ho parlato, nuove tecnologie nella lavorazione dei metalli e nuove leghe permettono alle componenti protesiche integrazioni molto efficaci e durevoli nel tempo.

Circa negli stessi anni 2006-2008 hanno incominciato ad essere sempre più utilizzate le protesi "corte", anche queste vengono considerate di ultima generazione perchè permettono di ottenere gli stessi buoni risultati delle protesi "lunghe" essendo però  meno invasive e più conservative. Alcuni di questi steli "corti" in realtà esistono da 40 anni, ma è stato necesario un progresso generale di materiali e tecniche chirurgiche per consentirne un utilizzo sempre maggiore.

Anche le ceramiche utilizzate nella protesi d'anca sono notevolmente migliorate, dal 2002 si sono diffuse un nuovo tipo di (anche questo di ultima generazione), molto più resistenti alle rotture.

Oltre a questi aspetti legati ai materiali si aggiiungono il migliormaneto progressivo della tecnica chirurgica, lo sviluppo della chirurgia mininvasive e la progettazione dell'intervento (planning) prima dell'intervento, aspetti che aumentano ulteriormente i risultati delle protesi d'anca.

Per concludere,  da circa 15 anni esiste nelle protesi d'anca una "nuova generazione" che sta dando risultati notevoli,  e che ovviamente continuerà a migliorare.

Se le protesi d'anca di vecchia generazione "duravano" 15-20 anni circa, le protesi di nuova generazione probabilmente nella maggioranza delle persone durera così a lungo da non aver bisogno di essere sostituita.

Dott. Andrea Blasi (leggi info)

Informazioni aggiuntive