Durata dell'intervento di protesi d'anca

La durata dell'intervento di protesi d'anca, a campo operatorio completato, è in genere compreso tra i 50 e i 90 minuti (1 ora e 1/2). Situazioni di difficoltà impreviste possono allungare la durata dell'intervento chirurgico di 30-60 minuti pur rimanendo nella assoluta normalità. Chiaramente il miglior chirurgo dell'anca non mi misura con la velocità dell'intervento ma con la concentrazione, la qualità e lo scrupolo per eseguire un intervento di protesi d'anca nel miglior modo possibile.

 Durata intervento protesi anca fb

 

Il percorso della persona che deve eseguire un intervento di protesi d'anca inizia con il trasferimento dalla propria camera di degenza all'interno del blocco operatorio, una area dell'ospedale o della clinica dedicata ad eseguire gli interventi chirurgici. La prima zona del blocco operatorio è la zona filtro, in questa zona la persona viene trasferita su un letto con ruote pulito e lascia il letto della stanza di degenza "sporco", tutto il personale che incontra da questo momento indossa indumenti e calzature appositamente sterilizzate. Viene poi trasferito nella block room, la zona dove viene eseguita l'anestesia e da questa nella sala operatoria. Durante tutto il percorso viene accompagnato e assistito dal pesonale sanitario (medici ed infermieri).

Prima di eseguire l'intervento l'equipe chirurgica procede con il lavaggio e la disinfezione delle mani con idonea procedecura e viene vestito con caschi, camici e guanti sterili dalla strumentista che nel frattempo ha preparato su tavolo sterile lo strumentario chirurgico.

A questo punto l'intervento di protesi d'anca può iniziare, difficoltà "normali" legate alle conformazioni anatomiche atipiche (tessuti indebololiti, deformità, precedenti interventi, rigidità articolari) sono chiaramente già prese in considerazione, sia al momento della pianificazione dell'intervento che per il semplice fatto che in chirurgia non esiste niente di facile e occorre prevedere e adattarsi ad ogni imprevisto.

In quanto alla variabilità di tempo che occorre per eseguire un intervento di protesi d'anca, oltre alla difficoltà dell'intervento, influisce anche la scelta del tipo di accesso chirurgico utilizzato (via di accesso anteriore, laterale o posteriore) ognuna con tempi specifici.

Come ultima considerazione esiste anche lo "stile" del chirurgo (efficace/scrupoloso), come in ogni lavoro c'è chi ci mette di più e chi ci mette di meno, senza che questo interferisca necessariamente con la qualità del lavoro.

Finito l'intervento il paziente ritorna nella zona filtro dove in genere esegue le radiografie di controllo per poi poter ritornare in camera.

A fronte di un intervento di circa 1 ora e 1/2, in genere le persone rientrano in camera dopo circa 3 ore, senza però accorgersi del tempo che passa, ma sorprendensosi di quanto lavoro e quanta professionalità occorra per realizzare un intervento di questo tipo.

Dott. Andrea Blasi

 

 

Informazioni aggiuntive