Artrite Reumatoide e Psoriasi nell'Anca

Le artriti reumatiche croniche autommuni e infiammatorie sono malattie che possono determinare erosione e deformazione delle articolazioni.

L’artrite reumatoide rappresenta la più frequente artrite infiammatoria autoimmune, interessando il sesso femminile 3 volte di più frequentemente del sesso maschile.  Può colpire piccole e grosse articolazioni, tra queste ultime sono maggiormente interessate il ginocchio e la spalla. L’anca viene coinvolta nel 30-40% dei pazienti con artrite reumatoide.

L’insorgenza dell’artrite reumatoide è di solito tra i 30 e i 50 anni. Il trattamento è farmacologico e affidato al reumatologo di fiducia. Quando il trattamento farmacologico non risulta più efficace occorre affidarsi alla terapia chirurgica.

Nell’anca la sinoviectomia  risulta molto difficile da attuare ed ha un significato solo nel trattamento nelle forme giovanili come sollievo dal dolore. Osteotomie ed artrodesi diventano di difficile applicazione. L’artroplastica totale (protesi d’anca) costituisce il trattamento chirurgico più valido e con buoni risultati.

L’artrite psoriasica può interessare le grosse articolazioni, e quindi anche l’anca, ma generalmente colpisce le articolazioni periferiche. Il trattamento risulta analogo a quello dell’artrite reumatoide.

Una volta sviluppatasi l'artrosi dell'anca avanzata resistente a terapie, il trattamento chirurgico con protesi d'anca risulta analogo all'artrosi d'anca sviluppatasi nelle forme non infiammatorie.

Dott. Andrea Blasi (leggi informazioni)

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

Leggi approfondimenti:

Le Cause di artrosi d'anca 

La Protesi mininvasiva 

I Trattamenti Evoluti  

Il Servizio di Prevenzione e Cura dell'artrosi d'anca

Informazioni aggiuntive