Le Cause di Artrosi d'Anca

Negli ultimi 10-15 anni le conoscenze sui disturbi dell'anca hanno avuto un incremento notevole. In molte persone la loro artrosi dell'anca veniva definita PRIMARIA, cioè che le cause non erano conosciute, e spesso veniva considerata un "invecchiamento precoce".

 Con lo sviluppo dell'artroscopia (che permette di studiare l'articolazione dall'interno), il sempre maggior utilizzo della risonanza magnetica e la sempre più facile condivisione delle informazioni (congressi, internet, affiancamenti, ecc..), oggi nella maggior parte dei casi si riescono ad individuare i fattori che hanno causato l'artrosi d'anca o l'hanno favorita.

Anca sana-artrosica

 

Nell'artrosi d'anca SECONDARIA l'artrosi è quindi determinata da cause note.

Le cause più frequenti di artrosi d'anca sono rappresentate dalla displasia congenita dell’anca e dal conflitto femoro-acetabolare. Sono di fatto predisposizioni "meccaniche" che costringono alcune zone della cartilagine ad un carico eccessivo.

Altri fattori che possono causare l'artrosi dell'anca sono i traumi (fratture-lussazioni, osteocondrosi, epifisiolisi), le infezioni, le artriti infiammatorie croniche (come l'artrite reumatoide o psoriasica), le malattie metaboliche (come l'ocronosi o la condrocalcinosi) o altre cause meccaniche (ipermobilità, deformità). 

Nell'artrosi dell'anca PRIMARIA (cioè che non se ne conoscono le cause) esistono comunque dei fattori predisponenti di cui il più importante è rappresentato dall'avanzamento dell'età. Altri fattori predisponenti sono l'obesità, la razza caucasica, il sesso femminile in età postmenopausale e quello maschile in età anziana, le alterazioni metaboliche come il diabete o la gotta.

In genere ad essere colpite da artrosi dell'anca primaria sono le persone di età superiore ai 55-60 anni.

La distinzione in artrosi d'anca primaria o secondaria, cioè senza cause note o con cause note, risulta molto importante nella scelta del trattamento soprattutto nelle forme lievi e moderate. Infatti, in questi casi, quando la causa è nota, agendo su di essa si interrompe o si riduce l'evoluzione dell'artrosi d'anca.

 Dott. Andrea Blasi 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Leggi approfondimenti:

Sovrappeso e obesità nell'artrosi d'anca

La displasia dell'anca

Il conflitto femoro-acetabolare

Le Cure dell'artrosi d'anca

I Sintomi dell'artrosi d'anca

 dott. andrea blasi ortopedico

 

Informazioni aggiuntive