La trocanterite o borsite trocanterica

La sindrome dolorosa del grande trocantere (in genere chiamata Trocanterite o borsite trocanterica) è una sindrome clinica nella quale si avverte dolore nella porzione laterale dell’anca spesso irradiato lateralmente lungo la coscia. Spesso quando si sta sdraiati sul fianco nel letto comprimendo questa sede il dolore aumenta costringendo a cambiare posizione.

 

Trocanterite1 

Trocanterite2

Il gran trocantere è una prominenza ossea che fa parte del femore e si trova appena lateralmente all’articolazione dell’anca. Su di esso sono inseriti i tendini dei muscoli piccolo e medio gludeo e al di sopra vi scivola in tendine del muscolo tensore della fascia lata con interposta la borsa trocanterica.

Nella trocanterite ( o meglio nella sindrome dolorosa del gran trocantere) si genera una infiammazione di queste strutture, tendini e borsa, e si avverte dolore e limitazione nei movimenti.

Si tratta di un disturbo molto comune, si stima infatti che ad esserne colpita sia il 10 al 25% della popolazione generale. La sindrome colpisce soprattutto persone di età tra i 40 e i 60 anni, con una maggiore prevalenza nelle donne e negli adulti con gonartrosi e/o lombalgia.

Le cause di questo disturbo son legati a contrazioni eccessive della fascia lata con aumentato attrito o il sovraccarico dei muscoli piccolo e medio gluteo da sovrappeso, deambulazione “scorretta” o sport. Anche traumi diretti nella zona trocanterica possono determinarne l’infiammazione.

Il trattamento dipende dalla gravità e dalla durata dei disturbi, ovviomente un trattamento precoce ha maggiori possibilità di successo. Il trattamento conservativo è rappresentato dalla terapia antinfiammatoria, da infiltrazioni locali con cortisonico e dalla fisioterapia. Molto raramente il trattameto è chirurgico e rappresentato dalla fasciotomia (anche artroscopica) o dall’osteotomia trocanterica.

 Dott. Andrea Blasi (leggi informazioni)

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Informazioni aggiuntive